La Scozia verso l’indipendenza… trionfa lo Scottish National Party

Il partito indipendentista guiderà per 5 anni un governo monocolore, già annunciato il referendum per l’indipendenza
Colpo di scena alle elezioni del 5 Maggio per il rinnovo della Holyrood Assembly di Edimburgo (il parlamento scozzese) dove lo Scottish National Party ha ottenuto la maggioranza assoluta con 69 seggi su 129.
Per la prima volta dall’istituzione del parlamento, avvenuta nel 1999, l’Snp può governare da solo, avendo battuto i Laburisti e i LibDem che perdono, rispetto alle consultazioni del 2007, rispettivamente 9 e 11 seggi.
Il premier Alex Salmond, liberatosi dalle costrizioni della politica di coalizione, ha già annunciato la sua intenzione di indire il referendum per l’indipendenza entro tre o quattro anni.

Un risultato che sbugiarda i sondaggi di alcuni mesi fa che ipotizzavano un forte calo del partito nazionalista, addirittura a rischio di esclusione dalla compagine di potere a causa della crescita Laburista.
Di seguito i parlamentari conquistati dai vari partiti nell’assise scozzese.