News

Archive del 4 giugno 2013

“…MA NON POTRETE INGANNARE TUTTI PER SEMPRE” (A. Lincoln). Rimini, 7 Giugno 2013.

 

 

 

L’Associazione Culturale Identità Europea vi invita all’incontro:

 

…MA NON POTRETE INGANNARE

TUTTI PER SEMPRE

 

 

Luigi Copertino

La tomba dell’Europa?

Una guida per i perplessi nella crisi finanziaria globale

 

 

VENERDÌ 7 GIUGNO 2013 – ORE 20.30

RIMINI – SALA BUONARRIVO, C.SO D’AUGUSTO 231

 

 

La Tomba dell’Europa è una guida quanto mai utile e particolarmente interessante per capire le cause vere e remote di una crisi che a seconda di molti esperti, sembra non essere volta al termine. Il libro pur avendo un taglio divulgativo, prende le mosse e approfondisce filosofi, economisti complessi rendendoli fruibili senza banalizzarli. Leggi il resto di questo articolo »

Perché c’è la “CRISI”? Documento Ufficiale del Movimento Autonomista Toscano n° 200

 

Perché c’è la “CRISI”?

( Documento Ufficiale del Movimento Autonomista Toscano n° 200 del 3 giugno 2013)

 

Il tutto è iniziato il 2 giugno 1992, nei pressi di Civitavecchia, sul Britannia, il lussuosissimo panfilo della Regina Elisabetta.

I più grandi banchieri mondiali lo affittarono a peso d’oro con lo scopo di avere un luogo sicuro in cui poter “chiacchierare” con gli italiani. Su quel panfilo lo Stato Italiano venne ufficialmente svenduto alle banche internazionali.

Lì venne decisa la scellerata privatizzazione dei principali beni dello Stato italiano. La SIP, le autostrade, ENI, le Ferrovie dello Stato, le Poste e addirittura la Banca d’Italia. Fino a quel momento tutti noi contribuenti sovvenzionavamo tutte queste aziende. Dopo la riunione galleggiante, tutto venne privatizzato e svenduto alle banche. Da allora sono state licenziate migliaia di persone, i treni sono sempre più in ritardo, spedire un pacco costa sempre di più, la bolletta della luce è lievitata, il casello dell’autostrada è costantemente aumentato per ogni tratta, fino a triplicare ovunque il prezzo, senza che la qualità delle strade sia effettivamente migliorata. 

Ora i soldi delle nostre tasse vanno nelle mani dei banchieri internazionali del Britannia che detengono azioni e hanno diverse partecipazioni nella gran parte delle aziende ex statali che sono state privatizzate ma che continuano a essere pesantemente sovvenzionate dal governo, con i nostri soldi.

La SIP é diventata Telecom, le Poste sono diventate Poste Italiane, le Ferrovie sono diventate Trenitalia e via discorrendo. Le spese più imponenti sono a carico di noi contribuenti, perché se ne fa carico lo Stato (vedi la copertura del pesante buco di bilancio di Trenitalia ad esempio) ma gli utili se li spartiscono loro.

Il nodo cruciale dell’intera vicenda delle privatizzazioni, che ha portato alla trasformazione di quasi tutte le aziende statali in S.p.A., sta nel fatto che esse non sono state approvate per risanare il Bilancio dello Stato, per aumentare la competizione tra le varie aziende, favorire il libero mercato e rendere più efficiente il servizio (cosa che effettivamente sarebbe stata utile), ma soltanto per favorire, con la piena accondiscendenza di Draghi, Prodi, Amato & Co., le grandi banche padrone del mondo e i grandi speculatori internazionali, che tramite il mercato finanziario e la compravendita delle azioni avrebbero potuto acquistare e controllare tali aziende. Leggi il resto di questo articolo »

LA DEMOCRAZIA SOVRANA DI PUTIN. UN MODELLO POLITICO PER I PAESI DELL'UNIONE EUROPEA. di Borgognone Paolo*

Vladimir Vladimirovic Putin, presidente della Federazione russa, è attualmente il politico [...]

SANTA MARTA: “QUELLA PERSECUZIONE ‘EDUCATA’ TRAVESTITA DI MODERNITA' E PROGRESSO”.*

Nella Messa mattutina, il Papa afferma che “le persecuzioni sono pane quotidiano della Chiesa”[...]

SUL PARTITO CATTOLICO. di Francesco Mario Agnoli

Lo riferisce La Croce quotidiana.it., adesso c’è anche un programma, ispirato alla Dottrina soci[...]

LA LEZIONE DI BRUXELLES. di Adolfo Morganti.

A botta calda e fumi ancora in aria. Mentre i canali radio bollono di analisi approssimative e di [...]

CULTURA E POLITICA NEL MONDO MUSULMANO DI OGGI. di Franco Cardini

Altro che “aureo libretto”, come si sarebbe detto una volta. Il libro che vi consiglio di legg[...]

 
giugno: 2013
L M M G V S D
« mag   lug »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930