Valori non negoziabili. di F. M. Agnoli

Il “Corriere della sera del  18 gennaio ha pubblicato un articolo col quale  Pierluigi Battista proclama la necessità di sminare, già con questa campagna elettorale e, ben s’intende, con il  prossimo parlamento, il terreno della politica dalle “guerre di religione”. In pratica si tratta di rinunciare a quella che Battista definisce la logica dei valori non negoziabili e dell’oltranzismo ideologico.

In apparenza l’invito è rivolto a tutti i partiti politici e a tutti gli italiani, ma in realtà, come lasciano intendere fin dal principio l’intitolazione e il sottolineato  richiamo ai “valori non negoziabili”, ha come veri e unici destinatari i cattolici, rimasti (quelli mantenutisi fedeli agli insegnamenti della Chiesa) la sola  vera pietra d’inciampo   alla instaurazione del relativismo assoluto e al trionfo dei programmi mondialisti.. Continue reading

“LA GUERRA CANTO PERENNE TRA L’USURA E CHI VUOL BEN LAVORARE”. di Luigi Copertino

 

“LA GUERRA CANTO PERENNE TRA L’USURA E CHI VUOL BEN LAVORARE”

 

RELAZIONE IN PREVISIONE DEL VIAGGIO A MOSCA

 

“Con usura non sorsero/Saint Trophime e Saint Hilaire,/

Usura arrugginisce il cesello/arrugginisce arte e artigiano/

tarla la tela nel telaio, nessuno/

apprende l’arte di intessere l’oro nell’ordito;/

l’azzurro si incancrena con usura; non si ricama/

in cremisi, smeraldo non trova il suo Memling/

Usura soffoca il figlio nel ventre/arresta il giovane drudo,/

Cede il letto a vecchi decrepiti,/ si frappone tra i giovani sposi/

CONTRO NATURA/

Ad Eleusi han portato puttane/Carogne crapulano/ospiti d’usura”

 

Ezra Pound, “Contro l’usura” (da I Cantos, c. 45)

 

“Quando cessarono i re, ricominciarono i banchieri/

gli archi dei crociati furon tarlati dal verme-oro/

Educazione monetaria, o si perde la propria libertà./

La moneta è simbolo di giustizia”

 

Ezra Pound, “Troni” (c.97-1277, c. 99-1323, c. 103-1375, c. 105-1403) Continue reading