News

Archive del 20 novembre 2012

CIVIS EUROPAEUS SUM. di Andrea Guglielmi

Risiedere a Parigi ed essere eletti in consiglio comunale senza dovere prendere la cittadinanza francese o vivere a Berlino e votare per il borgomastro della capitale tedesca. In seguito all’istituzione della cittadinanza europea tutto questo è possibile grazie al diritto di elettorato attivo e passivo in tutta l’Unione.

 

Per chi hanno votato Irina, Ramona, Nicolae alle ultime elezioni amministrative in Italia?

Dal 1°Gennaio del 2007 con l’ingresso di Bucarest nell’Unione europea i romeni hanno acquisito automaticamente lo status di cittadini comunitari e in quanto tali possono godere del diritto di elettorato attivo e passivo in tutta l’Unione ma solo per le elezioni amministrative e per il Parlamento Europeo. Chi lo dice? La Direttiva 93/109/CE del 1993 relativa alle modalità di esercizio del diritto di voto e di eleggibilità per i cittadini dell’Unione che risiedono in uno stato membro di cui non sono cittadini. Tale diritto, tanto innovativo quanto poco noto, riguarda tutte le 27 nazionalità attualmente aderenti all’UE e rientra nel concetto più ampio di cittadinanza europea. Riconosciuta ufficialmente dal Trattato sull’Unione europea del 1992 l’istituzione di una cittadinanza europea, che si aggiunge a quella nazionale, ha conferito a quasi 500 milioni di europei nuovi diritti: la possibilità di circolare e risiedere liberamente nell’Unione; il diritto alla tutela da parte delle autorità diplomatiche e consolari di uno Stato membro diverso da quello d’origine nel territorio di un paese terzo nel quale lo stato membro non è rappresentato; il diritto di petizione dinanzi al Parlamento europeo e la possibilità di rivolgersi al mediatore europeo oltre al già citato diritto di votare e di candidarsi alle elezioni europee e comunali nello stato di residenza. Ed è proprio su quest’ultimo punto che vorremmo soffermare la nostra attenzione convinti che i diritti sanciti solennemente nei trattati internazionali servano a poco se non sono vissuti e sentiti dai popoli ai quali sono rivolti. Leggi il resto di questo articolo »

LA DEMOCRAZIA SOVRANA DI PUTIN. UN MODELLO POLITICO PER I PAESI DELL'UNIONE EUROPEA. di Borgognone Paolo*

Vladimir Vladimirovic Putin, presidente della Federazione russa, è attualmente il politico [...]

SANTA MARTA: “QUELLA PERSECUZIONE ‘EDUCATA’ TRAVESTITA DI MODERNITA' E PROGRESSO”.*

Nella Messa mattutina, il Papa afferma che “le persecuzioni sono pane quotidiano della Chiesa”[...]

SUL PARTITO CATTOLICO. di Francesco Mario Agnoli

Lo riferisce La Croce quotidiana.it., adesso c’è anche un programma, ispirato alla Dottrina soci[...]

LA LEZIONE DI BRUXELLES. di Adolfo Morganti.

A botta calda e fumi ancora in aria. Mentre i canali radio bollono di analisi approssimative e di [...]

CULTURA E POLITICA NEL MONDO MUSULMANO DI OGGI. di Franco Cardini

Altro che “aureo libretto”, come si sarebbe detto una volta. Il libro che vi consiglio di legg[...]

 
novembre: 2012
L M M G V S D
« ott   dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930